• Novità
Idea Regalo

idea regalo

Consigliato dal sommelier

consigliato dal sommelier

Pasta Stroncatura Calabrese artigianale di Cibaria

5,50 €
Tasse incluse

Azienda: Cibaria
Provenienza: R.C.
Peso: 400 gr

Quantità
In Stock

 

Politiche per la sicurezza

 

Politiche per le spedizioni

 

Politiche per i resi merce

Azienda: prodotto per Cibaria (RC)
Pastificio che la produce: Sorelle Salerno (KR)
Peso netto: 400 grammi
Ingredienti: sfarinati e sfarinati integrali di grano duro, segale e farro
Provenienza dei grani: esclusivamente grani calabresi coltivati direttamente dalle sorelle Salerno
Lavorazione: esclusivamente tutto manuale come una volta

Note: selezione artigianale dell'antica stroncatura presentata in moderno cilindro che contiene pergamena con vari dipinti da collezione in grado anche di arredare il tuo ambiente.

Perché ha questo costo e cosa ha di diverso rispetto alle commerciali ??
le differenze tra questa stroncatura e quella industriale sono principalmente tre: la prima è che le industriali contengono solo semola di grano duro integrale e non sfarinati ne segale ne farro, la seconda è la lavorazione, questa è fatta completamente a mano, la terza è la provenienza dei grani, in questa ci sono solo grani calabresi nelle industriali immaginate voi la provenienza.

Il sommelier racconta...
La struncatura, italianizzata in stroncatura, è un piatto tipico della Piana di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, in particolar modo della città di Gioia Tauro, che nel corso degli anni si è andato a diffondere in tutta la Calabria. Nel dettaglio per struncatura si intende un tipo di pasta, che originariamente era formata principalmente dai residui di farina e crusca della molitura del grano, raccolti da terra spazzando il pavimento, con la particolarità che grazie al frumento integrale e alla le viene conferito un aspetto doppiamente ruvido e grossolano che permette di mantenere tanto il condimento. Anticamente era un piatto solo dei poveri, mentre oggi (venduta anche in maniera industriale), è generalmente condita con ingredienti tipici della tradizione contadina quali olio extravergine di oliva, aglio, peperoncino calabrese, alici, olive e mollica di pane tostata e pangrattato. La pasta si presenta in modo simile alle linguine, dal colore scuro e come detto dall’aspetto e consistenza ruvida, di una lunghezza di circa 40 cm, viene lavorata sia manualmente che da diversi pastifici industriali, quindi occhio a quello che compri… !!!


Ricetta per 3/4 persone - INGREDIENTI:

400 g di stroncatura
6 filetti di alici sott’olio
2 cucchiai di salsa di pomodoro
4/5 cucchiai di pangrattato
1 spicchio d’aglio
sale q.b.
olio extravergine di oliva calabrese !!!
prezzemolo
1 peperoncino
capperi e olive nere a piacimento non sono obbligatori

PREPARAZIONE
Tostate la mollica di pane in una padella con un cucchiaio di olio senza bruciarla e mettetela da parte. In una padella far soffriggere l’aglio, le alici, la salsa, il peperoncino e i capperi e le olive per qualche minuto. Cuocete la pasta per circa 8 / 10  minuti senza arrivare a cottura completa, tiratela su ben al dente e saltatela in padella con il condimento per un paio di minuti il tempo che completi la cottura. Spegnete il fuoco e aggiungete il prezzemolo fresco. Una volta impiattata completate il piatto con una spolverata di mollica di pane. Servite e divorate !!!

La stroncatura
La Struncatura porta con sé tante storie e leggende, nata come un piatto che si presenta di basso costo poiché veniva prodotta con le crusche dello scarto di molitura. Si racconta che la farina venisse letteralmente “spazzata” da terra e proprio per questo motivo, a causa della scarsa igiene, era proibita la vendita. Nonostante ciò, per molti anni ancora si poteva trovare in poche piccole botteghe locali, venduta praticamente come merce di contrabbando sotto banco. Ma per conoscere davvero la struncatura, o stroncatura se preferite chiamarla in italiano, bisogna conoscere la sua vera storia, in particolare quella raccontata dalle parole dello storico di Gioia Tauro Vittorio Savoia... leggi il mio articolo per saperne di più.

LEGGI IL MIO ARTICOLO



L'azienda Cibaria si racconta cosi...
La nostra bottega di alimenti di alta qualità selezionati è il luogo perfetto per gustare alimenti della tradizione di altissima qualità. Per noi di Cibaria, il cibo non ha solo una valenza nutrizionale legata ai bisogni e alle esigenze della salute ma parla della nostra società e della nostra cultura, perché nulla è più identitario del cibo. Cibaria oltre ad essere una bottega, è un progetto che ha come obiettivo, non solo proporvi la nostra offerta, ma anche offrirvi quello che siamo. Rappresentiamo una nuova filosofia enogastronomica, rivolta a coloro che vogliono essere più attenti a quello che viene mangiato, disposti ad assicurarsi alimenti di comprovata qualità e riservati ad una nicchia. Cibaria vuole essere un punto di riferimento per chi ama le produzioni di alta qualità, un luogo dove trovare e scoprire sempre nuovi prodotti selezionati dal panorama gastronomico sia regionale che nazionale. La nostra pluriennale esperienza in questo settore ci permette di selezionare un assortimento di prodotti da noi considerati punto d’incontro tra tradizione e innovazione, un lavoro costante, in continuo aggiornamento, che ricerca e seleziona prodotti di elevata qualità enogastronomica, frutto della creatività e dell’impegno di grandi e piccoli produttori. Cibaria è uno spazio reale dove il cibo diventa un’esperienza multisensoriale che coinvolge totalmente, capace di migliorare la qualità della vita attraverso una profonda consapevolezza su ciò che stiamo mangiando e bevendo. Il nostro obiettivo di fondo è quello di valorizzare il cibo dando un significato ai prodotti e la loro qualità, senza tralasciare il contesto territoriale, le tradizioni, le metodologie, le storie e la filosofia dei produttori.


Il pastificio Sorelle Salerno
Gestita da Nunzia, Michela e Giusy Salerno, l’attività ha origine a Cutro (KR) negli anni ’40, quando il padre delle sorelle e lo zio si occupavano di commerciare cereali. Oggi l’azienda produce molte varietà di pasta, utilizzando le migliori materie prime, le tecniche di lavorazione tradizionali e un processo di lenta essiccazione (dalle 18 alle 30 ore). Il grano utilizzato ha ottenuto la certificazione Global GAP (Good Agricolture Practice), The Global Partnership for Safe and Sustainable Agriculture, che garantisce assoluta purezza, senza l’azione di nessun agente chimico o sostanza nociva. Si usa per preparare un’ampia varietà di pasta, pregiata e buona, che mantiene le caratteristiche organolettiche della materia prima.

Cibaria
CBG2680

Scheda tecnica

SELEZIONE
Consigliato dal Sommelier
Idea Regalo
FAMIGLIA
Pasta / Riso
PRODUTTORE
Cibaria
FATTO CON
grano italiano
PESO
400 gr
Idea Regalo

idea regalo

Consigliato dal sommelier

consigliato dal sommelier

TOP