Calabria rosso IGP Cariglio di Terre Nobili su Calabria Gourmet Visualizza ingrandito

Calabria rosso IGP Cariglio di Terre Nobili

CBG999

Azienda: Terre Nobili
Provenienza: Montalto Uffugo
Annata: 2017


Inserisci il tuo indirizzo email, lo staff ti aggiornerà appena il prodotto sarà di nuovo disponibile.

Invia

€10,50

Scheda tecnica del vino
Tipologia: Vino rosso fermo
Denominazione: Calabria IGT
Provenienza: Montalto Uffugo (CS)
Produttore: Terre Nobili
Vitigni: magliocco 100%
Formato: 75 cl.
Alcool: 14,5%
Annata: 2017
Vinificazione: in serbatoi di acciaio termocondizionati, macerazione sulle bucce per 21 giorni con numerose follature, salasso 20%
Affinamento: 6 mesi tra acciaio e bottiglia
Malolattica: svolta in acciaio
Struttura: di buona struttura
Altitudine: 250 metri s.l.m.
Tipologia terreno: argilloso
Sistema di allevamento: cordone speronato
Densità dei ceppi: 3.500 per ettaro
Produzione per ettaro: 45 quintali


La descrizione del sommelier
Ogni prodotto racchiude in sé la tradizione, la storia, la cultura dei luoghi di provenienza ed il sacrificio degli uomini che lo hanno realizzato. Storie ricche di umanità dalle quali è bello lasciarsi sedurre per farsi accompagnare in un viaggio forse immaginario, che da lontano tuttavia, ci riconduca alla realtà del presente come la storia di questi luoghi, quando ancora Cosenza era la Cosentia dei Bruzi, Montalto Uffugo era la Uffugium di Tito Livio e Cariglialto... ancora non aveva nome. La leggenda narra del nobile guerriero di nome Cariglio che trovò riparo, al sopraggiungere della notte, ai piedi di un grande albero dopo che una battaglia aveva disperso e reso privi di comando i soldati. Al risveglio si avvide di essere giunto su una collina alla cui sommità si ergeva maestosa una grande quercia e, tutt’intorno, una distesa di piante di olivo e vigne cariche di frutti maturi. Quel giardino di luce e di colori ritemprò l’uomo stanco che, dopo tanto perigliare, decise di fermarsi e di dedicarsi alla coltivazione di quelle piante, chiamando l’intera zona Cariglialto. Tutta la gamma di Lidia Matera è di livelli straordinari, forse davvero imbattibili rapporto qualità prezzo!

Rubino intenso con riflessi violacei/porpora. Il naso si presenta molto elegante, fine, persistente e abbastanza complesso. Gioca molto su note dolci, un piacione! Frutta matura in confettura, marasca, cioccolatino al rum, spezie dolci, note di liquirizia con un contorno intenso di cenni minerali ed erbette di campo. Sorso pieno e ricco di estratto, succoso, caldo e morbido. E' straordinariamente bilanciato dalle parti dure in perfetta armonia tra loro, fresco, sapido e con tannini fini e maturi. Lungo, finale di cacao e cenni balsamici.


Consigli del sommelier
Si abbina a piatti gastronomici abbastanza strutturati, leggermente grassi e con buona succulenza, primi con salse rosse di carne, secondi di carne strutturati, spezzatino, brasati, carne al forno, insaccati con tendenza grassa e formaggi stagionati.

Pronto da bere subito, ma se riposa in bottiglia saprà sorprenderti ancora di più.
Temperatura di servizio consigliata: 16/18 gradi
Bicchiere consigliato: calice con apertura media
Idea regalo: per ogni occasione. Ottimo per chi ama rossi senza spigoli e amabili.


L'azienda
Si trova a Montalto Uffugo, fondata nel 1960, produce 90.000 bottiglie con 16 ettari vitati.
Filosofia aziendale: biologico non certificato

Storia. L’azienda Vinicola Tenuta Terre Nobili è stata fondata verso la fine degli anni 60 a Montalto Uffugo da mio padre Ennio persona profondamente radicata in questa terra e che desiderava fortemente dedicarsi all’agricoltura a tempo pieno! Uno dei suoi primi obiettivi, quindi, fu quello di lavorare per recuperare gli antichi vitigni della zona giacché, il territorio, aveva goduto nei tempi passati, di grande fama che gli derivava dalle produzioni di grandi vini esclusivi delle mense dell’antica nobiltà locale. Iniziò così la ricerca e la selezione dei vitigni autoctoni con lo scopo ridare, a quella zona, l’antico splendore che aveva, da sempre, goduto. Accanto a questa operazione di recupero, egli cercò di identificare, all'interno dell’azienda, quelle zone dove l’esposizione e la particolarità dei terreni, potessero garantire vini di altissima qualità. Contemporaneamente realizzò una cantina, definita a quell’ epoca moderna, dove l’impiego delle tecnologie per la fermentazione permetteva di esaltare, al meglio, il patrimonio aromatico e gustativo delle uve locali. Da allora, la tradizione continua e, negli ultimi anni, la cantina è stata da me ripresa, pur nel rispetto del progetto iniziale, ed, a partire dalla vendemmia 2000 dopo quindi molti anni di esperienza, abbiamo prodotto Alarico, Cariglio, Donn’eleonò e Santa Chiara vini che esprimono il calore e la forza del terreno da cui traggono origine e tutta la tipicità dei vitigni del nostro territorio.

Territorio. Montalto Uffugo, grazioso centro dell’hinterland cosentino, sorge a 430 m. s.l.m., su un colle che domina la valle sottostante. Luogo dal fascino antico e dalla storia illustre, Montalto Uffugo sarebbe stato fondato dagli Ausoni. Il paese, la cui sfera d’influenza in epoca angioina si estendeva fino a Paola e Fuscaldo e la cui rilevanza strategica, in età normanna, era stata accentuata dall’edificazione di una rocca di cui oggi rimane la torre, giocò sempre un ruolo determinante nel corso dei secoli. Nel giugno del 1561 fu teatro di un grave eccidio perpetrato dagli Spagnoli ai danni dei Valdesi, giustiziati sulla scalinata della chiesa di S. Francesco di Paola. Montalto fu anche centro culturale di grande rilievo, basti pensare “All’Accademia degli Inculti” fondata nel 1701, la cui fama si estende in tutt’Europa, e al soggiorno in paese del famoso Ruggero Leoncavallo, che proprio in loco trovò l’ispirazione per i suoi “Pagliacci”. Montalto conserva numerose e superbe testimonianze artistiche: il maestoso e bellissimo Duomo consacrato alla Madonna della Serra, patrona del paese, le chiese di S. Francesco da Paola, di S. Domenico, di S. Antonio, di S. Giacomo, la cappella di S. Martino, i conventi Minimi di S. Domenico, dei Cappuccini, di Santa Chiara e molti imponenti palazzi nobiliari. Vivissimo il patrimonio delle tradizioni popolari, che si esprime soprattutto nel “Carnevale Saracenu”. Da segnalare poi il fiorente artigianato e la gustosa genuinità della cucina locale. Notevole, infine, la presenza, nelle immediate vicinanze del paese, del Parco Naturale, area protetta di grande interesse.


CLICCA QUI e scopri altri dettagli su questa azienda nel mio blog.

FAMIGLIAVini rossi Calabria
PRODUTTORETerre Nobili
PROVENIENZACalabria - Cosenza
FATTO CONmagliocco
VINIFICAZIONEin acciaio
FORMATO75 cl
ALCOL14,5%
DENOMINAZIONEIGT Calabria rosso
AFFINAMENTOacciaio
STRUTTURAdi buona struttura

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi una recensione

Calabria rosso IGP Cariglio di Terre Nobili

Calabria rosso IGP Cariglio di Terre Nobili

Azienda: Terre Nobili
Provenienza: Montalto Uffugo
Annata: 2017

Scrivi una recensione

Prodotti Consigliati

Iscriviti ora!

Iscriviti ora ed usufruisci di promozioni incredibili dedicate ai soli iscritti. Approfitta del buono sconto di benvenuto da usare quando vuoi! Ben 10€ di sconto su un acquisto minimo di 150€.
Codice di benvenuto "welcome"

Newsletter

Rimani sempre aggiornato.