Michele Ruperto, miglior Sommelier AIS Calabria 2022

Michele Ruperto, è il miglior Sommelier AIS Calabria 2022.

Ricordiamo che il 22 Giugno 2019 partecipa per la prima volta al concorso Miglior Sommelier Calabria organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier. Tra un emozione che ha giocato contro e una mancanza di controllo del tempo della finale si aggiudica un bellissimo secondo posto dimostrando un'altissima preparazione.

L' 8 ottobre 2022 partecipa per la seconda volta al concorso Miglior Sommelier A.I.S. Calabria organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier e lo vince. Dopo la prima partecipazione, molto ricca e intensa di emozioni, in questa sfida Michele è riuscito a controllare l'emotività e a fare un eccellente prestazione, primo negli scritti, primo nella semifinale che lo porta alla finale vinta contro il Cosentino Palumbo. Ha dimostrato di avere un’ottima cultura generale, una grande padronanza del linguaggio tecnico, conoscenza approfondita dei vini e del territorio calabrese, capace nell'abbinamento cibo-vini, abile nella comunicazione e perfetto nella decantazione di un vino a due commensali. Un traguardo meritato che il sommelier vede come un punto di partenza e non di arrivo!

CLICCA QUI se vuoi leggere tutta la storia e il CV del sommelier

CLICCA QUI per leggere l'intervista fatta al sommelier da Consulente del Gusto.it

CLICCA QUI per leggere l'intervista fatta al sommelier da Amantea PuntoInfo

CLICCA QUI per vedere le riprese e il video montato da Simone Savoia 


DI SEGUITO, IL COMUNICATO STAMPA CHE E' STATO CONDIVISO TRA LE TESTATE GIORNALISTICHE E' IL SEGUENTE:

È l’amanteano Michele Ruperto, il miglior sommelier della Calabria
Rappresenterà la regione alla finalissima nazionale a Sorrento

Campora San Giovanni-Amantea (CS) – Michele Ruperto, 38 anni, di Amantea, è il miglior sommelier della Calabria 2022. Ruperto, che è sommelier Ais dal 2008 ed è il titolare dell’enoteca specializzata on-line “Calabria Gourmet”, parteciperà inoltre alla finalissima del 12 novembre prossimo, a Sorrento, che incoronerà il migliore sommelier d’Italia nell’ambito del Premio TrentoDoc in concomitanza dell’assise del Consiglio Nazionale dell’AIS.

Il trofeo è stato assegnato a Ruperto a Campora San Giovanni al termine del concorso Miglior Sommelier Calabria 2022 dell’Associazione Italiana Sommelier che si è svolto alla presenza di un numeroso pubblico qualificato di professionisti, protagonisti e appassionati del mondo del vino accorsi da tutta la regione.

Ruperto – che ha ricevuto il premio dalle mani del suo predecessore Francesco Gardi, Miglior sommelier calabrese premiato nel 2019 –  si è imposto in finale su Giampaolo Palumbo, giovane e competente sommelier e Degustatore Ufficiale, classificatosi al secondo posto a pari merito dopo le fasi eliminatorie e i play-off che hanno impegnato quest’anno cinque concorrenti provenienti da tutta la Calabria.

Se il vincitore ha sottolineato “È anche un sogno che si realizza” dedicando il proprio successo all’Ais e alla Calabria cui è rimasto fortemente legato anche dopo importanti esperienze di lavoro in Italia e all’estero, Antonio Fusco, Presidente di AIS Calabria, ha espresso la soddisfazione dell’associazione leader nel mondo del vino per la riuscita dell’evento e per il livello di preparazione espresso da tutti i partecipanti.

Nell’elegante location dell’Hotel La Principessa, il Concorso promosso dall’Ais è risultato particolarmente vivace e spettacolare grazie alla conduzione di Maria Rosaria Romano, past-Presidente e oggi responsabile della Formazione AisCalabria. Le prove che hanno visto all’opera i concorrenti si sono svolte, infatti, in due fasi: dopo l’esame scritto, in mattinata, quello pratico pubblico col servizio al ristorante rivelatasi un autentico, avvincente show, nel corso del quale i concorrenti hanno potuto mettere in luce, oltre a spiccate doti di comunicazione, capacità nella tecnica di servizio del vino al tavolo, decantazione, scelta di vini ma pure riconoscimento e abbinamento cibo-vino. La prova pratica è consistita nella simulazione di un servizio al tavolo a due esigenti commensali – entrambe esponenti dell’associazione Donne del Vino – che si sono simpaticamente prestate, Mariolina Baccellieri, produttrice di vini e protagonista del risveglio enologico della Locride e l’avvocato Silvia Gulisano, sommelier e Degustatrice Ufficiale Ais.

La manifestazione ha segnato un’ennesima tappa di crescita per AIS Calabria e si è conclusa con la proclamazione del vincitore da parte del Presidente di Giuria Antonio Riontino, già Miglior Sommelier di Puglia 2017, che ha diretto impeccabilmente i lavori di giurati d’eccezione quali  Danila Lento, titolare dell’omonima storica cantina di Lamezia Terme, Camillo Privitera della Giunta Nazionale Ais, il presidente di AisCalabria Antonio Fusco, Francesco Gardi,  e Gianfranco Manfredi, giornalista e vice-presidente dell’AIS Calabria.

Ecco chi ha scritto dell'evento:

AMANTEA PUNTO INFO

SKY

ANSA CALABRIA

COSENZA DUE PUNTO ZERO

CALABRIA NEWS 24

LAMEZIA TERME .IT

GAZZETTA DEL SUD COSENZA

COSENZA POST

QUI COSENZA

GEOS NEWS

ZOOM 24

ECO DELLA LOCRIDE

ABM REPORT

CALABRIA DIRETTA NEWS

COSENZA OK

CORRIERE DI LAMEZIA

STRETTO WEB

ITALICOM

IL LAMETINO

ESPERIA TV

IL DISPACCIO

CALNEWS

OK ITALIA

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
TOP